Questa Non è Una Esercitazione

Regia: Alessandro Cavazza Nel 1987 Bologna era considerata la Berlino italiana. L’Emilia Romagna era il simbolo del PCI dove tutto andava bene, era il laboratorio dell’espressione e della libert√†. Poi arrivano loro, i Disciplinatha che sbattono in faccia ad una platea incredula i loro live fatti di estremismo hardcore industrial, provocazioni visuali, immaginario fascista sinistramente avveniristico e profezie foschissime sul futuro dell’Italia e dell’Europa. Il pubblico si spacca: chi li ha odiati, chi li ha amati e chi ha temuto il cortocircuito culturale inutilmente innescato da loro in quel lontano 1987. Disciplinatha fu solo incidentalmente un progetto musicale, in altre epoche sarebbe stato un nucleo di martiri della libert√† o una cellula golpista impazzita. Con interviste a Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Jello Biafra, Mercy degli Ianva e Manuel Agnelli, “Questa non √® un’esercitazione” sarebbe la storia di un gruppo musicale, se non raccontasse il cuore di tenebra di un intero paese nel quale √® possibile fare tutto ci√≤ che vuoi, tranne ci√≤ che devi. Anno: 2012 Durata: 68 min Genere: documentario musicale Manufatto audiovisivo incluso nel cofanetto “Tesori della Patria” 2012 – Black Fading Records

No Prayer For The Dying (Iron Maiden 1990)

A dodici anni giravo per Firenze con la prima maglietta degli Iron Maiden: No prayer for the dying, poi addirittura la felpa Empire del medesimo album presa alla fiera di Sant’Andrea a Gorizia.

Un album sottovalutato, non magari ai livelli dei due con Blaze, ma lo stesso troppo poco preso in considerazione per diversi motivi, anche pienamente giustificabili.

1990, esce l’ottavo album maideniano dopo l’abbandono di Adrian Smith: No Prayer For The Dying. Subentra un chitarrista molto diverso: Janick Gers. Ricordiamoci che questo disco viene dopo le 7 meraviglie, si presenta con una copertina grezza come il sound del disco che √® un mix di hard rock e classic metal, ma sempre col marchio Maiden.

voti, canzone per canzone:

Tailgunner 7 – Holy smoke 6.5 – No prayer for the dying 8.5 – Public enema numer one 8 – Fates warning 8 – The assassin 7.5 – Run silent run deep 8 – Hooks in you 7.5 – Bring your daughter…to the slaughter 7 – Mother Russia 8.5

Anche la voce di Bruce Dickinson √® grezza, come lo √® il palco degli Iron durante il tour di supporto all’album. A mio modo di vedere √® il segno chiaro di un nuovo inizio, che ci piaccia o no. E’ una sorta di ritorno al primo ononimo del 1980. Seguendo questa visione potrei dire che Fear Of The Dark del ’92 √® il Killers dell’81. Qui un link a supporto su Fear Of The Dark e Virtual XI: https://www.oltrecoscienza.it/2023/07/17/iron-maiden-fear-of-the-dark-vs-virtual-xi/

Gli anni ’90 sono stati spesso considerati gli anni bui dell’heavy metal, vedi i due album con Bayley, vedi i Metallica, vedi gli Helloween col cambio di Kiske con Deris, eccetera.

Se dovessi considerare un anno d’oro del metal direi il 1988, senza alcun dubbio.

Quindi invito ancora una volta i fans, gli appassionati di musica, di prendervi un’oretta e di ascoltarvi PER INTERO un CD, vinile, musicassetta su un impianto stereo decente…non giudicate mai un disco senza aver fatto questo…ne sentirete delle belle!!!

Buona vita ūüôā

Fabri Fibra – Caos tour 2023 @ Arena Alpe Adria = Lignano Sabbiadoro (UD) 14.07.2023

Leggere prima questo articolo di qualche tempo fa prima di continuare, grazie: https://www.oltrecoscienza.it/2017/08/06/fff-il-fenomeno-fabri-fibra/

i miei CD

I MIEI 2 PRECEDENTI CONCERTI

Terza volta che vedo dal vivo Fabrizio Tarducci in arte Fabri Fibra, la prima volta a Padova al “Geox” il 28 ottobre 2017 (ringrazio C. ad avermelo fatto conoscere) https://www.oltrecoscienza.it/2017/10/29/fabri-fibra-gran-teatro-geox-padova-28-ottobre-2017/ , poi al “Parco delle rose” di Grado (GO) il 17 settembre 2022, infine il 14 luglio a Lignano all’Alpe Adria.

SCALETTA

  • Intro cielo
  • Goodfellas
  • Brutto figlio di
  • Sulla giostra
  • Cronico
  • La pula remix
  • Fenomeno
  • Demo nello stereo
  • Propaganda
  • Stelle intro piano
  • Stelle
  • Pamplona
  • Rap in guerra
  • Applausi
  • Rap in vena
  • Non crollo
  • Non fare la puttana
  • Intro Vasco Vita Spericolata
  • Come Vasco
  • Bugiardo
  • Cocaine
  • Verso altri lidi
  • Yoshi
  • Caos
  • Fotografia
  • Calipso
  • Botox
  • Six pack
  • Proibito
  • Obladioblada
  • Parafulmini
  • Vip in trip
  • La soluzione
  • Panico
  • Stavo pensando a te
  • Luna piena
  • Tranne te
  • Dalla A alla Z

https://www.musicandthecity.it/fabri-fibra-fa-esplodere-lignano/?fbclid=IwAR3LoSDa7D0FRkR4pL352c6tC95XLCMp9tS-Rf973NrH9FadXCJajbxFGfs

Un concerto visto in discreto relax. Alle 21.45 inizia lo show. I fans gi√† in delirio dall’intro con Fabri che sale sul palco energico e saltellante, in bomba con “Goodfellas”, “Brutto Figlio di”, “Sulla Giostra” tratti dal decimo album “Caos”. Il concerto continua con una carrellata di song prese da diversi album, tra le hit pi√Ļ famose: “La Pula”, “Fenomeno”, “Applausi Per Fibra”, “Vip In Trip”, “Stavo Pensando A Te”, ecc… La prima data del Caos Tour √® partita bene nonostante la non massiccia presenza di pubblico. Grande Fabri Fibra <3

FOTO E SHORTS VIDEO

Intro (Caos) – short –

https://youtube.com/shorts/wx4TumWFTiA?feature=share

Fenomeno – short –

https://youtube.com/shorts/F8VFaxW8Zgc?feature=share

Stavo pensando a te (grazie C.) – short –

https://youtube.com/shorts/Uf2nayoTDKA?feature=share

BRUTTO FIGLIO DI PUTTANA

O